Le ABITUDINI chiave dei MILIONARI di tutto il mondo

In questo post scopriremo le 21 ABITUDINI DI SUCCESSO PIÙ COMUNI ED EFFICACI DEI MILIONARI DI TUTTO IL MONDO

Inoltre, andremo ad analizzare la miglior strategia per interiorizzarle nella maniera corretta e più veloce possibile.

Quella che stai per leggere è la guida sulle abitudini di successo più lunga e completa in Italia.

E’ composta da circa 9000 parole.

Si, hai letto bene: 9. MILA. PAROLE.

Quasi il contenuto di un intero libro.

Per leggere tutto il post impiegherai poco meno di un’ora. Ma i benefici che potrai trarne varranno per tutta la vita.

Mettiti comodo, spegni qualunque fonte di rumore di sottofondo e accendi i neuroni..

Le informazioni che stai per leggere sono il succo concentrato di migliaia di vite di successo pronte per essere emulate! 😉

Ma prima..

Questo post è il frutto di tantissima ricerca e fatica.

Non ti chiedo nulla in cambio.

Solo un semplice clic al seguente tasto

↓ ↓ ↓

 

↑ ↑ ↑

A te non costa nulla, mentre per me rappresenterebbe moltissimo. Grazie 🙂

Le persone di successo sono semplicemente quelle che hanno abitudini di successo”

Brian Tracy

Noi siamo ciò che facciamo ripetutamente. L’eccellenza, dunque, non è un atto… ma un’abitudine.”

– Aristotele

INTRO

Già 2400 anni fa circa, il filosofo Greco Aristotele si rese conto del’incredibile potenza delle abitudini.

Nasciamo più o meno, patologie e alterazioni permettendo, con la stessa struttura psico-fisica basale.

A tutti sono donati 4 arti, un busto con “tanta roba dentro”, un viso e una testa con all’interno la famosa, e dal potenziale infinito, materia grigia chiamata comunemente “cervello”.

Per quanto se ne voglia dire e per cosa si voglia credere, aldilà di particolari doti sovra umane dovute a “particolarità genetiche”, nel 99% dei casi NASCIAMO TUTTI UGUALI (strutturalmente parlando).

Ciò che poi fa’ la vera differenza tra ottimi risultati e scarsi risultati sono le nostre inclinazioni, l’ambiente in cui cresciamo e le conseguenti piccole scelte e azioni quotidiane ripetute nel tempo.

Per intenderci, TU, ora come ora, che ti piaccia o no, non sei altro che la somma, la punta di diamante di tutto il tuo passato: delle tue scelte e delle tue azioni quotidiane ripetute giorno dopo giorno.

Se, per esempio, giocassi a basket e avessi passato l’ultimo anno, gli ultimi 365 giorni, a “tirare ogni giorno 200 tiri liberi penso che ora saresti un mago dei tiri liberi e faresti “8-9 su 10” ogni volta.

Se, negli ultimi 2 anni, avessi risparmiato 3 euro al giorno; con un tasso di interesse del 10%, ora avresti da parte 2528 euro e quella “super-vacanza” che progetti da un po’ sarebbe alla portata. Se lo facessi, invece, per 23 anni avresti da parte circa 106 mila euro!

Se negli ultimi 3 mesi avessi corso 30 minuti, 3-4 giorni alla settimana, ora avresti sicuramente tutto un altro fisico e tutta un’altra energia basale giornaliera.

Se nell’ultimo anno avessi letto 30 minuti, ogni giorno, libri di programmazione, ora, penso proprio, che qualche stringa di codice sapresti metterla giù e magari riusciresti a fare qualche programmino come si deve.

OKOK la smetto..penso di aver reso l’idea.

Non è assolutamente per fare il puntiglioso o l’antipatico, è semplicemente per farti capire che NOI NON SIAMO ALTRO che LE NOSTRE ABITUDINI, derivanti dal MONDO da cui scegliamo di farci circondare (attivamente e non).

La verità, però, è che non è facile seguire le corrette azioni quotidiane, pur sapendo, nella maggior parte dei casi, quali sarebbero.

Questo perché, quasi sempre, esse sono in contrapposizione “con il piacere immediato” a cui il nostro cervello tende naturalmente, privato della componente razionale e più evoluta (identificata dai ricercatori nella corteccia).

Per quanto piccole, le giuste azioni sono realmente difficili da seguire quotidianamente perché richiedono uno sforzo attivo, una “piccola tacca in meno” in quella che è la “batteria” della nostra forza di volontà quotidiana.

In un mondo che ci offre sempre più piaceri immediati, presentati in maniera sempre più aggressiva e attraente, la sfida è ovviamente sempre più ardua.

Il segreto è proprio trasformare queste AZIONI CHIAVE in ABITUDINI.

E cioè trasformarle da azioni attive, che comportano sforzo, a degli atti semi-automatici, impressi nel subconscio, che il tuo cervello, ad un certo punto, elabora e comanda senza sforzo.

ABITUDINI APPUNTO.

Anche questo processo “di cementificazione” non è per nulla facile.

Ma esistono delle tecniche e strategie che ti permetteranno di riuscirci col minor sforzo e che leggerai durante e dopo la SUPER LISTA presente in questo post.

Vista la potenza delle abitudini, come avrai potuto facilmente comprendere, le persone di successo, i milionari sono tali perché hanno una modalità di approccio alla vita che il 99% delle persone non ha.

E questo è dato, ovviamente, soprattutto dalla somma dei loro comportamenti quotidiani.

Sono le loro abitudini, le loro piccole azione quotidiane ripetute e accumulate nel tempo che determinano il loro successo finanziario, nelle relazioni, nella qualità della vita che sono riusciti a creare per loro stessi e i loro cari.

Dalle molteplici ricerche fatte, dai moltissimi articoli e libri letti a riguardo…

Un principio è uscito fuori essere comune a tutti:

cioè che NON ESISTE NESSUN SEGRETO, NESSUNA FORMULA MAGICA, NESSUNA SCORCIATOIA!

Solo piccoli gesti quotidiani che determinano piccoli miglioramenti che, nel lungo periodo, costruiscono e forgiano uno stile di vita strepitoso!

Aspetta, aspetta…Prima che tu possa fare qualsiasi critica a riguardo:

“Essere milionari” è solo 1 tipo di successo, quello finanziario precisamente.

Raggiungere il milione è quel traguardo misurabile oggettivamente che rappresenta l’ottenimento di un primo grande successo finanziario.

E poiché i milionari, a loro volta, rappresentano una classe di persone di successo ben tangibile e precisa, in un settore estremamente competitivo come quello del “business”, ho scelto di ricercare e riassumere cosa li contraddistingue in termini di comportamento, e cosa li rende tali.

Per farla breve: se una persona è milionaria, a meno che non abbia vinto alla lotteria o non lo sia per eredità, è milionaria perché lo ha fortemente voluto e si è fatta il culo per diventarlo.

Ecco perché dopo mesi di ricerche ho voluto riassumere le 21 abitudini più riscontrate proprio nei milionari di tutto il mondo, con applicazioni pratiche e strategie efficaci per acquisirle al meglio.

Ribadisco che il “milionario” non è l’unico esempio di successo. È il mio preferito ma non è l’unico. 😉

Fatta questa piccola ma opportuna precisazione continuiamo…

Per ottenere grandi risultati non dovrai necessariamente far tutte tue le abitudini citate.

Sicuramente, però, ogni abitudine che acquisirai in più, apporterà vantaggi incrementali ed esponenziali alla qualità della tua vita.

Una cosa di cui ti prego e ti scongiuro però:

METTI IN PRATICA!

Sforzati, con tutto te stesso, di mettere in pratica ciò che leggi.

Differenziati dalla massa enorme di saccenti che “conoscono come funziona il mondo” ma in pratica non fanno nulla.

Datti da fare, fai di tutto per far tue queste abitudini, una alla volta. MA FALLO!

Basta davvero pochissimo per iniziare a ottenere i primi risultati.

Questi fungeranno da ulteriore stimolo a proseguire!

Non rimandare, non esiste mai miglior momento di ora.

Ci sarà sempre: “l’inconveniente dell’ultimo momento”, “il periodo proprio NO”, “l’esame da dare”, “il progetto da consegnare”, “i problemi di cuore”, “il professore-capo che mi sta addosso”, “la zia che sta male”, “la frattura della nonna”…

qualche altra profezia della fine del mondo”, “la 3° guerra mondiale che sta per scoppiare (per l’ennesima volta)”, “gli UFO che stanno per invadere la terra” ecc.

Ci sarà sempre un qualche ostacolo di qualunque natura che si contrapporrà tra te e ciò che vuoi ottenere, che ti farà credere che non è il momento giusto.

Ma in realtà la questione è semplice: IL MOMENTO GIUSTO NON ESISTE perché (ripeto) “NON ESISTE MAI MIGLIOR MOMENTO DI ORA”!

Soffri, sbaglia, piangi…ma provaci!

Sii ambizioso/a. Sii affamato/a di crescita e successo, qualunque esso sia.

Essere ambiziosi NON è per nulla sbagliato, anzi lo sarebbe il contrario.

Nulla è più brutto e vigliacco di una vita apatica passata “aspettando il weekend” o le “prossime ferie”, seguendo una strada già battuta, prefissata, magari imposta da qualcun altro.

Se qualcosa non ti sta bene o pensi di meritare di più, alza il culo dal divano e datti da fare.

Sii affamato/a e rimboccati le maniche fin da subito.

Malissimo che ti dovesse andare, tra una quindicina di anni, potrai dire di averci provato, avrai comunque tante storie da raccontare, avrai acquisito sicuramente un’esperienza preziosissima e NON AVRAI ALCUN RIMPIANTO.

Tornando al discorso chiave…

Sono il primo a rendersi conto dell’enorme e paradossale difficoltà nel fare le cose giuste e nell’acquisire le giuste abitudini.

Ci sono giorni in cui anche il semplice metter piede fuori di casa sembra la cosa più dura al mondo e si sta per ore e ore a cazzeggiare con lo smartphone in robe apparentemente senza alcun senso.

Sono il primo, a volte, a farsi sopraffare dalle tentazioni quotidiane continue.

Sono il primo, a volte, a cedere all’uovo oggi piuttosto che ad una bella gallinella domani.

Sono il primo a fare enormi cazzate e idiozie quotidianamente… E sai una cosa?!? Ci sta! Non siamo macchine, l’imperfezione è anche il succo e il bello della vita.

Però sai un’altra cosa?!?

NON MOLLO MAI!

Non mi faccio mai sopraffare completamente. Quando mi rendo conto della “cattiva piega” che il mio stile di vita sta prendendo, mi do una svegliata e cerco di rimettermi subito in carreggiata.

Dalle molteplici storie di successo che ho letto un altro fattore è comune a tutte: la crescita personale, il raggiungimento della nostra idea di successo (variabile da persona in persona) è tutto fuorchè un PERCORSO LINEARE.

Giorni in cui si fa “+1”, giorni in cui si fa “-3”, giorni in cui si fa “+2”…

L’importante è sempre aver chiaro dove si vuole arrivare, accettare i periodi e gli eventi negativi, SENZA PERDERE IL FOCUS.

Ciò che conta davvero è avere il segno “+” nel lungo periodo.

Piccoli miglioramenti, ma costanti e ben orientati: questa secondo me è la vera e unica ricetta per un successo sano e duraturo in qualunque campo.

E questi piccoli miglioramenti incrementali derivano NECESSARIAMENTE e senza alcun dubbio dalle giuste abitudini.

Dopo questa piccola digressione filosofico/romantica dirigiamoci verso ciò che conta davvero: la sostanza.

Senza farti perdere ulteriore tempo, ecco a te dunque le ABITUDINI più riscontrabili nelle persone milionarie, e in generale di successo, di TUTTO IL MONDO:

LE 21 SUPER ABITUDINI

#1– SVEGLIARSI PRESTO

È forse l’abitudine più riscontrata.

Svegliarsi presto significa essere padroni della propria giornata fin dall’inizio, significa poter allungare il tempo e concentrarsi nel periodo di massima produttività e tranquillità sulle cose che realmente contano: lavorare ad un progetto parallelo, fare attività fisica, meditare, leggere, rispondere alle mail, pianificare meglio la giornata.

Secondo le ultime ricerche la migliore routine sarebbe andare a letto alle 22:00-23:00 (a seconda delle ore di sonno che il singolo individuo necessita) per poi svegliarsi alle 06:00 di mattina.

Non è raro però trovare, tra le persone di successo, orari antecedenti alle 06:00. Marchionne (CEO della FIAT) si sveglia, per esempio, intorno alle 04:00.

Per iniziare a svegliarti presto inizia a impostare, giorno dopo giorno, la sveglia sempre 10-15 minuti indietro. In qualche giorno avrai raggiunto il tuo obiettivo e credimi, i vantaggi saranno NOTEVOLI fin da subito.

Se hai problemi con la sveglia prova a riporla in un posto lontano dal letto cosicché sarai costretto ad alzarti per spegnerne l’allarme.

Puoi utilizzare anche la piattaforma web gratuita Sleepyti.me che, a seconda dell’orario in cui vorresti svegliarti, calcola l’orario migliore in cui addormentarsi in base alle varie fasi del sonno. CONSIGLIATO 😀

Svegliati presto e avrai in pugno la giornata!

#2– ESERCIZIO FISICO e DIETA

Anche i latini, e ancor prima i Greci, erano giunti alla conclusione che, per avere un cervello che funzioni come si deve, è necessario stare bene anche fisicamente.

Corpo e mente sono legatissimi, praticamente un tutt’uno.

Vorresti avere più energia durante il giorno, sentirti generalmente meglio con un umore potenziato, sentirti più lucido durante tutte le operazioni quotidiane?

No, NON STO DICENDO di DROGARTI…Se proprio non fai alcuna attività fisica prova semplicemente a correre o a camminare a passo spedito per 20-30 minuti tutti i giorni o 50-60 minuti per 3 volte la settimana.

Cammina o corri in modo da poter parlare, ma non cantare.

Con questo piccolo trucchetto troverai la giusta percentuale di sforzo a cui poter arrivare senza esagerare e cadere in eccessiva stanchezza postuma entrando anche in eccessiva proteolisi (eliminazione della “massa buona” del corpo, cioè quella muscolare).

La maggior parte delle persone di successo fa attività fisica regolarmente e mangia bene per aumentare il tono dell’umore, gestire lo stress e potenziare la chiarezza mentale.

Non esiste, in assoluto, strategia migliore.

Una dieta equilibrata e bilanciata è fondamentale per una vita vissuta alla grande e per affrontare al meglio i problemi quotidiani che la vita ci spara addosso.

Non sono un dietologo e per questo non mi permetto di entrare nello specifico, ma quest’articolo del blog ti sarà utilissimo per iniziare ad impostare la tua alimentazione nel modo giusto: 5 semplici consigli alimentari per essere più energici, intelligenti e produttivi.

Per farla breve, prova a fare leggera attività fisica con costanza e a mangiare un po’ meglio (basta semplicemente “il buonsenso”) per qualche giorno…Dimmi se poi non ti sentirai completamente un’altra persona. Sono pronto a scommetterci su!

Riguardo aI tempo che non basta mai?!?

Il temo, se si vuole veramente, si trova, si trova!

#3– LEGGERE

Tutti i milionari del mondo leggono, si documentano, sono affamati di conoscenza, non smettono MAI di imparare.

Bastano 30 minuti al giorno di lettura. that’s it!

Sforzati, per iniziare, di leggere almeno 30 minuti al giorno TUTTI I GIORNI: qualunque cosa sia affine al campo in cui vuoi eccellere. Purché tu legga!

Leggere, non solo mantiene sempre alta l’attenzione e il focus sui nostri obiettivi, le nostre ambizioni, i traguardi prefissati.

Ma è anche una scorciatoia per raggiungerli più velocemente e facilmente.

Leggere un buon libro significa, sostanzialmente, fare tesoro di esperienza altrui in maniera riassunta, comoda e senza alcun costo o perdita.

Gli errori nella vita si pagano, spesso anche profumatamente (purtroppo).

Imparare, interiorizzare, mettere in pratica ciò che si legge ti fa fare meno sbagli e ti rende più efficiente ed efficace nel raggiungimento dei tuoi obiettivi (qualunque essi siano).

Ti da più alternative, più strade percorribili nella risoluzione di un problema.

Leggere significa allargare i propri orizzonti, trovare l’alternativa C quando, nella risoluzione di un problema la maggior parte delle persone si focalizzano solo sulla A o la B.

LEGGERE TI APRE LA MENTE!

A questo link sono elencati i migliori libri che ogni imprenditore o aspirante tale, manager, startupper, networker dovrebbe assolutamente leggere e in più sono indicate 3 app setrepitose che ti renderanno più “semplice” il compito.

Al seguente link invece è presente la lista dei migliori libri motivazionali in circolazione.

Buona lettura 😉

#4– APPRENDERE NUOVE ABILITA’

Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido.” –ALBERT EINSTEIN

Analogo al ragionamento del leggere, le persone di successo dedicano sempre un po’ del loro tempo ad apprendere e praticare nuove abilità, a potenziare i loro punti deboli.

Qualunque esse/essi siano dedicano un po’ del loro tempo e si cimentano nel far proprie nuove abilità: imparare una nuova lingua, suonare uno strumento, programmare, scrivere meglio, disegno grafico, parlare in pubblico, comunicare.

Il detto “tutto fa brodo” casca alla perfezione con questa abitudine.

Imparare nuove cose e far proprie nuove abilità aumenta la plasticità sinaptica, sviluppa la prontezza mentale, aumenta l’autostima, AMPLIFICA L’IMMAGINAZIONE,

oltre al farti vedere sempre nuove strade percorribili e nuove possibili soluzioni nell’affrontare problemi quotidiani e lavorativi.

Anche se queste abilità non potranno sembrarti utilissime nell’immediato…Un giorno “Unirai i puntini”, come direbbe il buon vecchio Jobs, e il tuo cervello ne beneficerà in termini di prestazioni fin da subito.

Abitudini successo Steve Jobs

#5– FARE NETWORK

Si dice che noi siamo la “media” delle 5 persone che frequentiamo di più (la frequentazione può essere intesa anche come digitale: forum, gruppi, blog, webinars ecc.).

Nulla di più vero.

Il nostro organismo, per natura, tende ad adattarsi all’ambiente che lo circonda.

Stare a stretto contatto con persone simili a chi vorremmo diventare, che hanno raggiunto e raggiungono ripetutamente obiettivi che noi vorremmo raggiungere è la strategia più veloce e indolore per avere successo.

Non esiste metodo più rapido e naturale di far proprie determinate metodologie di pensiero e determinate abitudini.

Il nostro cervello sarà spinto inconsciamente ad adattarsi all’ambiente che lo circonda. Tenderà ad uniformarsi.

(È un residuo ancestrale comportamentale. Di quando, migliaia e migliaia di anni fa, essere escluso dalla tribù significava con un’alta probabilità statististica…MORIRE)

Spendi almeno 2-3 ore a settimana per fare network (creare nuove conoscenze e/o a rafforzare quelle già esistenti) con persone migliori di te nel campo/settore in cui vuoi raggiungere i tuoi obiettivi principali.

Frequenta corsi, eventi, partecipa a blog e forum. Fai domande intelligenti e pertinenti. Condividi, senza timore, ciò che già sai.

Fai di tutto per aprire e stimolare conversazioni nuove e costruttive.

Essere “circondati dal giusto giro di persone” può essere fondamentale nei momenti cruciali e in quelli più difficili del tuo percorso. Può fare davvero la differenza.

Coltiva sempre nuove amicizie… E poi creati un potentissimo MASTERMIND…

Cos’è un mastermind? Un mastermind consiste in un gruppo di persone che condividono un obiettivo comune.

Come funziona? Ci si sente o ci si incontra regolarmente (anche via Skype va bene), a cadenza settimanale solitamente.

In ogni incontro si condividono idee e strumenti e ci si confronta sulle diverse strategie necessarie per raggiungere i risultati prefissati. Si fa un checkpoint dei risultati raggiunti da ogni membro del gruppo e ci si stimola e motiva a vicenda.

Quante persone? L’ideale per un gruppo MASTERMIND è di 4-5 persone che partono, più o meno, dallo stesso livello.

Potresti iniziare il tuo MASTERMIND proprio dal GRUPPO PRIVATO di EssereALTOP.it 

Troverai sicuramente terreno fertile. 😉

#6– MEDITARE

Personalmente non ho mai meditato.

Spesso mi ritaglio dei lassi di tempo in cui mi isolo e rifletto profondamente sui vari aspetti della mia vita, ma l’arte della meditazione non mi appartiene proprio.

Comunque sempre più persone di successo e milionari si stanno avvicinando alla pratica della meditazione e affermano di trarne enormi benefici: schiarire la mente, aumentare le facoltà di concentrazione, migliorare il sonno, aumentare la creatività.

Oprah Winfrey è così devota alla meditazione da aver assunto insegnanti di questa pratica nella sua azienda, a disposizione gratuita di chiunque voglia impararla.

Rupert Murdoch (il più grande imprenditore editoriale di tutti i tempi) ha dichiarato in un tweet, alla veneranda età di 83 anni, di stare cercando di imparare la meditazione trascendentale!

Bé…è arrivato il momento di provare! 😀

#7– MIGLIORARSI SEMPRE COME LEADER

E’ testato e provato:

BUON LEADER —–> OTTIMI RISULTATI —–> SUCCESSO PER TUTTI.

“…E vissero tutti felici e contenti.”

A parte gli scherzi, essere un buon leader non solo è una delle cose più gratificanti che ci possano essere, non solo è fondamentale per raggiungere in pieno gli obiettivi della tua impresa-azienda-squadra… ma migliora la vita delle persone che ti circondano.

MIGLIORARE LE PROPRIE DOTI DI LEADERSHIP è una delle cose più economiche, veloci ed efficaci che ci possano essere per veder migliorare drasticamente anche i risultati del tuo futuro-eventuale team e/o della tua azienda-organizzazione.

In altre parole, se sei una persona ambiziosa ti ritroverai, prima o poi, a dover dimostrare di essere un buon “coordinatore” per ottenere ciò che ti sei prefissato e…, chi ha successo nel mondo degli affari, è quasi sempre sicuramente un ottimo leader o ha dimostrato di esserlo in determinate situazioni.

Un’abitudine molto riscontrabile tra la persone di successo è proprio quella di cercare di migliorarsi CONTINUAMENTE per essere delle buone guide e per saper relazionarsi al meglio con le altre persone.

Come fare? Da dove iniziare?

Molto semplice: se vorrai partire da proprio questa abitudine inizia col leggere >>>La guida-articolo sulla LEADERSHIP più lunga e completa in Italia presente proprio sul blog.

Dopodichè…PRATICA, PRATICA, PRATICA!

Al contrario di quanto si possa pensare, NESSUNO NASCE LEADER…CHIUNQUE PUO’ DIVENTARLO grazie a passione, impegno e costanza.

Del resto, è un ragionamento valido in quasi tutti gli ambiti della nostra vita. O no? 😉

#8– PORSI OBIETTIVI PRECISI con SCADENZE TEMPORALI

Le persone di successo, i milionari hanno ben chiari SEMPRE i propri obiettivi.

Sanno esattamente cosa vogliono e concentrano tutte le loro energie nel raggiungimento di quel “qualcosa.”

Ripeto meglio: conoscono CON PRECISIONE quantificata e temporale cosa vogliono.

Non basterebbe dire “voglio essere ricco”.

Sarebbe efficace, invece, scrivere su un bel foglio di carta (o in digitale che ormai siamo quasi ad oltre un quarto di nuovo secolo):

Voglio possedere 1 milione di euro entro il 31 dicembre 2020 facendo (una determinata cosa) nel modo migliore che ci possa essere”

Oppure, per esempio:

Voglio perdere 10 Kg di massa grassa entro 6 mesi da adesso andando 3 volte la settimana in palestra per 1 ora e seguendo la seguente alimentazione:…”

Devono essere così precisi da poterne VISUALIZZARE, nitidamente e in ogni dettaglio, il processo e l’ottenimento stesso.

Il nostro cervello è estremamente potente ma funziona in maniera particolare: scatena tutto il suo potenziale solo se “in presenza di concetti-traguardi” ben specifici.

Scrivi su un foglio di carta (o una nota del cell che apri spesso) massimo 5 obiettivi con scadenze temporali, in ordine di importanza e priorità, nel modo più preciso possibile.

Dopodiché mettili ben in vista in un ambiente che frequenti molto durante il giorno.

La scadenza temporale entro la quale l’obiettivo deve essere raggiunto è fondamentale perché, per natura, il nostro simpatico cervello tende ad utilizzare tutto il tempo a disposizione per portare a termine un determinato compito.

(Facci caso con le interrogazioni, esami, progetti in cui ci si riduce sempre all’ultimo)

Questo curioso atteggiamento è stato spiegato dalla “legge di Parkinson”:

« Il lavoro si espande fino a occupare tutto il tempo disponibile; più è il tempo e più il lavoro sembra importante e impegnativo.

Quindi: datti degli OBIETTIVI PRECISI, MISURABILI, con specifiche SCADENZE TEMPORALI.

Detto questo, alle varie scadenze fai un “check” di ciò che è stato raggiunto e ciò che no.

Ciò che non è stato raggiunto riscrivilo con una nuova scadenza magari cambiando qualche dettaglio a seconda della esperienza passata.

Gli obiettivi raggiunti sostituiscili con nuovi obiettivi.

Se seguirai questi STEP vedrai la tua vita completamente rivoluzionata.

Però non sopravvalutarti…Inizia scrivendo obiettivi di tua oggettiva portata:

Voglio conquistare il 50% della fetta di mercato di Apple (circa 180 miliardi di dollari di fatturato annuale) vendendo computer e smartphone con ologrammi prodotti in Bangladesh… E ci voglio riuscire entro 3 anni”

come obiettivo prefissato sarebbe un po’ troppo ottimistico, a meno che tu non sia Larry Allison o Bill Gates (e anche in quel caso non sarebbe poi così facile.)

#9– ESSERE MOTIVATI

Tutti abbiamo continuamente alti e bassi.

Giorni in cui ci sentiamo imbattibili e la vita sembra sorriderci in ogni sua sfaccettatura.

Giorni in cui il nostro cervello, invece, sembra lavorare ad 1/3 della velocità, in cui ci sentiamo come annebbiati e non in pieno controllo della nostra vita.

Giorni in cui non ci andrebbe di far nulla e anche andare a fare la spesa sembra la cosa più faticosa e “pallosa” del mondo.

In queste situazioni il nostro umore è semplicemente giù, “a terra” per dirla tutta.

Lavorare continuamente sulla motivazione e seguire un corretto stile di vita permettono di ovviare a questa pericolosa “montagna russa emozionale”.

Le persone di successo hanno l’abitudine intrinseca di riuscire a motivarsi sempre per tamponare i momenti negativi e amplificare quelli positivi.

Come potresti riuscirci anche tu efficacemente?

Scopri al seguente >>LINK “Le 3 strategie chiave per sbloccare all’istante un’incredibile motivazione d’acciaio”

Come intuirai presto, mantenere una buona motivazione è fondamentale nel raggiungere ciò che  conta veramente..

E il fatto di essere motivati non va considerato come uno speciale dono divino concesso a pochi eletti.

E’ un qualcosa a cui tutti potrebbero e dovrebbero ambire.

Basta conoscere e applicare le giuste strategie (LINK) , testare quali funzionano meglio e volerlo fortemente. 

Se ogni tanto, “andrai in riserva” e avrai bisogno di una scarica rapida, ti segnalo l’articolo più letto del blog : Le 365 FRASI MOTIVAZIONALI che ti CAMBIERANNO LA VITA.

In più ti segnalo: IL MIGLIOR DISCORSO MOTIVAZIONALE che abbia mai ascoltato e La selezione definitiva delle migliori CANZONI MOTIVAZIONALI che ci siano

Prova a dargli un’occhiata quando ti sentirai a corto di motivazione.Vedrai che non te ne pentirai.

#10– PRIORIZZARE

Penso che la frase appena citata valga più di mille parole.

Veniamo bombardati continuamente da messaggi di “opportunità”, “eventi imperdibili”, “feste pazzesche”, “viaggi della vita”, “uscite o compleanni irripetibili”, “Progetti fantastici”…Il nostro tempo produttivo, la nostra ATTENZIONE, le nostre energie nervose sono sempre più spesso sotto attacco da tentazioni e continue proposte allettanti.

Più passa il tempo, più la tecnologia progredisce e più le tentazioni possono raggiungerci in maniera attraente, veloce e cucite su misura per noi.

Ma questo, a te non deve importare. La vera chiave di volta è DIFENDERE il tuo tempo, la tua attenzione, le tue energie nervose con le unghie!

Dovrai crearti, dunque, delle PRIORITÀ.

Ricorda a che l’80% dei risultati deriva sempre da un 20% di azioni chiave.

Dai priorità e focalizza le tue energie, dunque, su quel 20% delle azioni che, dall’esperienza acquisita nel tempo, risulteranno essere portatrici dei maggiori benefici.

I milionari hanno ben chiaro questo concetto: difendono con grinta il loro tempo e le loro attenzioni, creano delle priorità e si focalizzano su queste con tutte le loro energie.

#11– PIANIFICARE CON SCADENZE

Le persone di successo SCHEDULANO.

Conoscono sempre, per filo e per segno, i compiti del giorno dopo e entro che ora portarli a termine.

Avere ben chiaro cosa fare, fin dal giorno prima, permette di raddoppiare nettamente la produttività perché elimina quello stato di “indecisione” e confusione comune al 99% delle persone.

Aiuta fortemente a mettere un bel freno a quella brutta bestia che è la procrastinazione.

Stabilire entro che ora portarlo a termine permette di non mangiare tutto il tempo disponibile e di riservarne sempre un po’ per dedicarlo a se stessi, ai propri cari, ai propri amici.

Quante volte ti sarà capitato, per esempio, all’università o a scuola di impiegare un intero mese per studiare un solo esame e comunque ridurti a fare gli straordinari all’ultimo.

Quante altre volte ti sarà capitato, invece, di essere riuscito/a a preparare magari 3 esami nello stesso lasso di tempo ?!

(A me personalmente più di una volta… Se mi impegno posso essere uno dei migliori “cazzeggiari” dell’intera globosfera :D)

Bene, anche questo anomalo comportamento è spiegata e teorizzata proprio dalla Legge di Parkinson (citata prima).

Te la rinfresco: l’uomo a seconda dei compiti e del tempo disponibile per ognuno di essi, tenderà, per natura, ad utilizzare tutto il tempo disponibile per ogni compito.

(E questo vale sia in lassi di tempo ampi che brevi).

Perciò, anche in questo caso, prima di andare a dormire la sera, fissati in testa o scrivi sulle note del cellulare o su un taccuino l’elenco delle cose che andrai a fare il giorno dopo con degli orari precisi entro cui portarle a termine, tenendo conto anche delle tue PRIORITÀ (di cui abbiam parlato nel punto precedente).

Avrai molto più tempo libero, la tua produttività aumenterà e i tuoi cari te ne saranno grati.

Vuoi un aiutino?

Scarica l’app gratuita ToDoIst. E’ uno strumento potentissimo utilizzato da più di 4 milioni di persone in tutto il mondo che ti permetterà di gestire e organizzare alla perfezione tutte le cose che avrai da fare.

#12– NO MULTITASKING

Il multitasking NON ESISTE.

Quella di riuscire a fare più cose contemporaneamente è solo una falsa illusione.

Quando ti cimenti a guidare e contemporaneamente a parlare al telefono e contemporaneamente a cercare di comunicare a gesti con il compagno/a di scorazzate nella tua auto…

è solo il tuo cervello che passa velocemente da un processo mentale all’altro (gli americani lo chiamano “SWITCHING”)…MA NON STAI REALMENTE FACENDO DELLE COSE CONTEMPORANEAMENTE.

È stato dimostrato che si è molto più efficaci e molto più efficienti (cioè si svolge un compito bene e lo si svolge col minor utilizzo di risorse) quando si focalizzano le attenzioni su un’operazione alla volta.

Prendi l’abitudine di fare una cosa alla volta…e su questa focalizza, ogni volta, tutta la tua attenzione.

A fine giornata ti sentirai meno stanco, avrai fatto nel complesso un lavoro migliore e ti ritroverai ad avere più tempo a disposizione.

Blocca, inoltre, le notifiche di Email, whatsapp, facebook, twitter, slack, instagram (e chi più ne ha più ne metta).

Imponiti di controllarli nelle pause e/o a lavoro ultimato.

Devi essere tu in attivo controllo di tutti questi strumentiNON LORO DI TE (ricordi il discorso fatto precedentemente riguardo al difendere con le unghie il tuo tempo e la tua attenzione?!)

Notifiche, trilli, chiamate “SWITCHANO”, anche se per alcuni microsecondi, in continuazione la tua attenzione e le tue energie nervose diminuendo drasticamente la tua produttività e facendoti sentire “stanco” senza apparentemente aver fatto nulla di che.

Creati una barriera nei confronti di tutta questa continua invasività.

Blocca le notifiche e poniti dei limiti su quante volte accedere attivamente a tutti i social.

Io, personalmente, per far ciò, utilizzo l’app gratuita AppLock che in più protegge al massimo la tua privacy. “Due piccioni con una fava” 😉

Per rimanere concentrato ti consiglio, inoltre, un’app molto simpatica e anche estremamente efficace: “Forest: Stay focused”.

#13– RITAGLIARSI TEMPO PER STACCARE LA SPINA

L’uomo non è una macchina ed è assolutamente impensabile che si possa lavorare per più di un determinato periodo, a determinati ritmi, con un certo livello di stress dando sempre il 100%.

Il crollo sarebbe assicurato in men che non si dica.

Fai di tutto, anche applicando le tecniche precedentemente citate, per ritagliarti del tempo libero.

Tempo in cui semplicemente STACCARE TOTALMENTE LA SPINA, fare tutt’altro: una cena con amici, un film in dolce compagnia, una giornata in montagna, un corso di pittura, un viaggio ecc..

IL TUO CERVELLO (e ANCHE I TUOI OBIETTIVI) NE AVRANNO DRAMMATICAMENTE BISOGNO.

Lo “staccare la spina” è una priorità riscontrabile nel 99% delle persone di successo e milionari. Si fanno in 4 per avere del tempo libero in cui staccare completamente.

È infatti nei momenti di riposo e relax che l’ansia e lo stress si allievano, i concetti si fissano, nel cervello si formano nuove sinapsi, il livello di “ispirazione” ricomincia a salire.

Facendo così anche la produttività, paradossalmente, ne gioverà nel lungo periodo.

Pensa che Wiston Churchill, primo ministro inglese durante la seconda guerra mondiale, riusciva a ritagliarsi del tempo per dipingere e utilizzava questa semplice abitudine per far fronte allo stress e alle enormi pressioni di quel periodo. Ti ripeto…PRIMO MINISTRO. DURANTE LA SECONDA GUERRA MONDIALE!

Stesso discorso validissimo nell’importanza primaria di guadagnarsi anche dei periodi più lunghi in cui riposarsi: almeno 2 volte l’anno un minimo di 10 giorni, cercando di cambiare COMPLETAMENTE AMBIENTE.

In breve, fai di tutto per guadagnarti del tempo libero in cui dedicarti alle tue passioni/piaceri.

#14– NON ACCUSARE

Più che un’abitudine è un atteggiamento, un modo di comportarsi, forse un po’ off-topic, ma che ritengo così importante che ho voluto inserirlo a tutti i costi in questa lista.

Le persone di successo, i veri leader, le persone realmente carismatiche hanno l’abitudine/atteggiamento di prendersi sempre le proprie responsabilità oggettive e di non accusare mai gli altri per i propri errori-disgrazie.

Un atteggiamento riscontrabile tanto nei piccoli gesti quotidiani quanto nella modalità in cui si considera l’andamento della propria vita.

Accusare gli altri, lamentarsi in continuazione sarebbe uno spreco di energie, tempo, e nel lungo periodo si finirebbe per essere mal visti e allontanati.

Insomma, la base per ottenere il successo, qualunque esso sia… è NON FRIGNARE, NON LAMENTARSI, NON SPARARE COLPE A RAFFICA ALL’INTERA GLOBOSFERA come se non ci fosse un domani.

Rimboccati le mani, aggiusta ciò che non va, prendi delle decisioni coraggiose.

#15– NO TV. NO VIDEOGAME. NO CAZZEGGIO SU FACEBOOK. (Se non per utilità)

Se vi dessero ogni giorno 86400 euro, cosa ci fareste?”

Ogni giorno ti vengono donati proprio 86400 secondi…Cosa ci fai?”

L’asset (bene materiale e/o immateriale) con più valore che abbiamo in assoluto non sono i soldi…Bensì è il tempo.

La “moneta” più importante di tutte, che non può tornare indietro, è appunto il nostro tempo.

Utilizzarlo al meglio e “con parsimonia” è dunque di FONDAMENTALE importanza.

Secondo recenti ricerche circa l’80% dei milionari afferma di guardare la televisione meno di un’ora al giorno.

Quando guardi la TV o scrolli, per inerzia, la tua home di facebook o passi ore e ore a giocare a FIFA2016 (o PES) online stai REGALANDO IL TUO TEMPO rispettivamente al proprietario della rete televisiva in questione o a Mark Zuckeberg o alla “EA Sports” (azienda produttrice di videogames)..

SENZA AVERE NULLA IN CAMBIO! Se non un bel rincoglionimento.

È vero che è fondamentale staccare la spina, ma passare il proprio tempo libero incollato ad uno schermo senza alcun ritorno non è il massimo.

Diverso sarebbe, ovviamente, se guardassi un documentario o un videocorso affini al campo in cui vorresto raggiungere i tuoi obiettivi o utilizzassi facebook per connetterti con delle persone con cui altrimenti non potresti interagire o lo utilizzassi per cercare nuovi contenuti o per il tuo business ecc.

In questi casi il discorso sarebbe diverso poichè staresti spendendo il tuo tempo in maniera COSTRUTTIVA e staresti ottenendo un qualcosa in cambio.

Inizia a ragionare nell’ottica che ogni tuo secondo è prezioso e vivrai la vita in modo completamente diverso.

#16– UNA COSA AL GIORNO FUORI DALLA COMFORT ZONE

Prendi l’abitudine di fare ogni giorno un qualcosa di SCOMODO, di provare sempre a fare qualcosa di nuovo, di provare a cimentarti sempre in qualche piccola nuova sfida.

Prova, per esempio, a lavarti i denti con la mano che non usi solitamente, fai quella chiamata o invia quella mail che hai sempre avuto timore di fare, prova a cucinare nuove ricette, prova a incuriosirti a nuovi argomenti totalmente differenti dalle tue aree di conoscenza, prova a conoscere persone che apparentemente non hanno assolutamente nulla in comune con te…

Cerca di uscire sempre, insomma, dalla tua “ZONA DI COMFORT”.

Le tue prontezza ed elasticità mentale verranno potenziate in brevissimo tempo proprio come un muscolo in palestra, e la tua autostima e la tua sicurezza personale cresceranno di pari passo.

Perché allenarsi ad uscire fuori dalla zona di COMFORT?!?

Perché se c’è una cosa realmente COMUNE al 100% delle persone di successo, chiunque siano, qualunque sia il loro background, è il fatto che hanno sviluppato la gran capacità di “farsi il culo” e di “riuscire a stare a proprio agio nel disagio”.

I grandi risultati derivano sempre da grandi sforzi e sacrifici.

Ricorda che ogni sfida (piccola o grande che sia) che affronti, ti rende sempre una persona migliore… Prendi le sfide, gli ostacoli, come vere opportunità di crescita, non come punizioni divine.

Impara, dunque, attraverso continui gesti quotidiani a saper “stare a tuo agio nel disagio

#17– NON MOLLARE MAI

Semplicemente, per le vere persone di successo durature, in qualunque campo, NON ESISTE FALLIMENTO: “O si vince, O SI IMPARA (e si ritenta)”.

Il vero segreto del successo è la persistenza, la faccia tosta di sapere ciò che si vuole e di non mollare mai la presa fino a quando non si è raggiunto.

Ricordati che, se ne vale realmente la pena, MOLLARE NON è UN’OPZIONE.

La vita è una maratona, non una gara sui 100 metri!

Risultati immagini per maratona disabili

#18– GESTIRE BENE IL PROPRIO DENARO

Sulla gestione delle proprie finanze molteplici libri sono stati scritti e centinaia di eventi ogni anno vengono tenuti.

Nell’articolo ”I libri che ogni imprenditore dovrebbe leggere ho elencato, secondo me, alcuni tra i migliori.

Al di là di teorie e tecniche complesse di investimento, risparmio, gestione ecc.,

Un’ABITUDINE/ATTEGGIAMENTO è realmente comune ai “milionari duraturi” (chi non si brucia ai primi quattrini):

cioè quella di vivere al di sotto delle proprie possibilità.

Fissati bene queste 7 parole nella capoccia e fanne una ragione di vita: VIVERE AL DI SOTTO DELLE PROPRIE POSSIBILITA.

Cosa significa?

Il mondo è pieno di ultra miliardari che vivono una vita frugale e estremamente pratica. Per esempio:

Warren Buffet (uno degli uomini più ricchi del mondo) vive ancora nella casa da 5 camere da letto a Omaha, che acquistò nel 1957 per 31mila dollari.

Ingvar Kamprad (fondatore di Ikea) guida la stessa Volvo da 10 anni.

Alcuni miliardari tra cui John Caudwell, David Cheriton e Chuck Feeney preferiscono camminare in bicicletta o usare i mezzi pubblici quando devono muoversi in città.

Ecco, questi sono esempi palesi e estremi di “vivere ben al di sotto delle proprie possibilità”.

E in assoluto non esiste segreto più grande per una stabilità finanziaria duratura e florida.

Ma ti starai chiedendo…Noi, in pratica, cosa potremmo fare per una gestione ottimale, e orientata alla crescita, del denaro?

Molto semplice:

guadagno 100 e faccio di tutto per “campare con il 50-60%”.

Il restante 40-50 si fraziona e si “mette in varie parti”: generalmente una parte in un deposito “liquidità”, con interessi nulli, a cui accedere nelle emergenze (comprare la macchina nuova perché il tuo vicino ne ha una più bella NON è una emergenza :D),

una parte in investimenti “a basso-bassissimo rischio” di lungo periodo e un’altra minima parte in investimenti ad alto rischio (dati per persi).

Tutto qui.

Attua questa strategia per 15 anni e le tue finanze saranno completamente rivoluzionate. GARANTITO.

Non mi meraviglierei se diventassi milionario in breve tempo.

Lo so, lo so, facile a dirsi…DIFFICILE A FARSI.

Attuare una strategia del genere significherebbe riuscire a soddisfare tutti i bisogni primari, più qualche piccolo sfizio ogni tanto, con il 50-60% delle proprie entrate mensili.

Insomma, un ragionamento del genere, nel pieno della sua completezza, a seconda della situazione familiare, di debiti e di residenza di ognuno, potrebbe essere iniziato a fare dalle 2500-3000 euro in poi di “income” al mese (che un po’ di inglesismo non guasta mai).

La maggior parte delle persone, oggi come oggi, ha problemi del tutto opposti.

Il famoso “arrivare a fine mese” ti dice qualcosa?!

Ma proprio con questo problema/interrogativo andiamo rapidamente al 19° punto di questa super serie di E-book:

Come fanno i ricchi a essere realmente così ricchi?

Come riescono ad avere entrate mensili che a noi sembrano così fuori portata?!?”

#19– SGANCIARE IL TEMPO DAL DENARO e PIÙ FONTI DI REDDITO

Secondo recenti ricerche, in media, ogni milionario ha ben 7 fonti di reddito.

I ricchi, sono ricchi perchè hanno imparato alla perfezione a SGANCIARE la cosa più importante in loro possesso, e in possesso di tutti in egual modo (IL TEMPO), da “uno STRUMENTO che serve ad ottenere le risorse necessarie a vivere in un moderno contesto sociale” (IL DENARO).

Ma cosa significa esattamente sganciare il tempo dal denaro?!

Un semplice impiegato o un professionista guadagna per il tempo che dedica attivamente a svolgere un lavoro e/o a portare a termine un progetto.

Più è bravo ed esperto, più il suo compenso per ora e/o progetto potrà salire.

Senza prendere casi estremi: il miglior ortopedico privato della tua città probabilmente sarà teoricamente milionario, perché ogni sua visita-operazione sarà retribuita 4-5 volte in più rispetto alla media degli ortopedici e in più avrà una fila di “clienti” costante pronti a spendere tanto per “usufruire” della sua bravura e della sua esperienza.

Una sua ora, dunque, equivarrà a 5 ore di un ortopedico medio.

Ma in questo caso, per esempio, il tempo non è stato sganciato dal denaro.

Se il medico un giorno si ammala e non lavora…Sicuramente non morirà di fame, ma le sue entrate subiranno un blocco (a meno che non abbia ulteriori fonti di reddito).

Sganciare il denaro dal tempo, in soldoni, significa RIUSCIRE A GUADAGNARE anche nel momento in cui non si sta dedicando tempo attivo al lavoro.

Cioè RIUSCIRE AD AVERE DELLE ENTRATE anche mentre si esce con gli amici, si fa un viaggio, mentre si dorme.

Queste entrate sono comunemente chiamate: “REDDITO PASSIVO”.

Esempi di reddito passivo?!?

Comprare immobili e fittarli o rivenderli, creare un’impresa e automatizzarla (l’imprenditore che lavora 12 ore al giorno, sabato e domenica compresi, non ha reddito passivo!), rilevare attività già presenti sul mercato, investimenti azionari, rendite online, attività di network marketing ecc…

Di esempi appena citati ce ne sono molteplici e con molteplici sfaccettature. Libri, corsi di tutti i generi sono stati creati e distribuiti sull’argomento.

Ma detto in breve, se vuoi diventare milionario, devi crearti PIÙ FONTI DI REDDITO, la maggior parte di tipo passivo.

Non esistono alternative.

Il semplice lavoro da impiegato NON TI RENDERA’ MAI e POI MAI FINANZIARIAMENTE LIBERO e RICCO. Purtroppo è così.

Bada bene, per “avere fonti di reddito passivo” non intendo far passare l’idea che sia una cosa semplice, da tutti e che sia facile da ottenere dall’oggi al domani.

Una piccolissima % della popolazione riesce a creare sistemi che possano generare denaro anche in assenza di lavoro attivo.

Creare fonti di reddito passivo richiede, infatti: STUDIO, TANTO LAVORO, TANTO SFORZO, TANTA PRATICA, TANTI ERRORI e MOLTE COMPETENZE acquisite con l’esperienza!

E’ un traguardo sicuramente possibile da raggiungere, anzi INDISPENSABILE per ottenere una vera libertà finanziaria, ma necessita passione, fatica e persistenza.

#20 – AVERE UN MENTORE

In una recente ricerca è uscito fuori che circa il 70% dei milionari self-made coinvolti nello studio, ha dichiarato che il mentoring ricevuto da altri è stato di FONDAMENTALE IMPORTANZA nel raggiungimento del loro successo.

Un mentore fa di più del semplice influenzare in modo positivo la tua vita.

Un mentore contribuisce regolarmente e attivamente al successo attraverso l’insegnamento di cosa fare e cosa non fare.

I mentori condividono i loro errori e le preziose lezioni di vita che hanno imparato a loro volta dai propri mentori o dall’esperienza personale.

Semplicemente trovare un mentore di successo nella vita è uno dei modi meno dolorosi per diventare ricchi.

Sempre nella ricerca sono elencati i “5 tipi di mentori”: genitori, insegnanti, mentori nel lavoro, libri, esperienza dai propri errori.

Trovati uno o più mentori e ascoltalo/i.

Sui libri (il mio “mentore” preferito) posso aiutarti: come nell’abitudine della lettura, ti rilinko gli articoli con I libri che ogni imprenditore, o aspirante tale, dovrebbe ASSOLUTAMENTE leggere e La selezione dei migliori libri motivazionali

Puoi inoltre trovare un mentore nei vari gruppi di discussione on-line e/o fondare anche un bel MASTERMIND, di cui abbiamo parlato precedentemente.

Anche in questo caso…Provare non costa nulla, mentre il potenziale ROI è immenso 😉

#21– ESPRIMERE GRATITUDINE

Diversi studi hanno mostrato che ESSERE GRATI ed ESPRIMERE GRATITUDINE aiutano ad essere più felici.

Un tipo di mentalità comune alla maggioranza dei milionari è la loro gratitudine CONTINUA e COSTANTE.

Essere profondamente grati permette di godersi di più il viaggio ed essere orgogliosi dei vari traguardi lungo la strada.

Essere grati per ciò che si ha o per ciò che si è già realizzato aiuta a dare quella marcia in più nei momenti più duri del percorso.

Ti riporta alla realtà LUCIDA dei fatti quando ti senti perso nelle difficoltà che a primo impatto sembrano insuperabili e tutto sembra nero.

Come esprimere gratitudine in maniera efficace?

4 semplici modi (anche applicarne uno con costanza basterebbe):

  1. GRATITUDINE AL MATTINO.

Appena sveglio pensa a 3 cose di cui sei davvero grato e di cui ti senti fortunato.

Pensi di non riuscirci?!?

Bene, per esempio, già il fatto di avere un “tetto sopra la testa”, una buona colazione con cui nutrirsi e amici o familiari che ti vogliono bene sono già 3 GRANDI COSE DI CUI ESSERE GRATI. (Non sono cose poi così scontate)

  1. TENERE UN DIARIO DELL’ABBONDANZA.

Usa un piccolo notebook da tenere sempre in borsa o in valigia o sul comodino.

Spendi pochi minuti al giorno del tuo tempo per annotare uno o due esperienze positive o, in alternativa, scrivere ciò di cui sei grato alla fine di ogni settimana.

Nel tempo potrai tornare indietro e ripercorrere i tuoi progressi e richiamare alla mente piccolezze e/o eventi per cui essere grato/a.

  1. NON LAMENTARTI

Quando ci accade qualcosa di negativo o ci impelaghiamo in una brutta situazione è davvero troppo facile lamentarsi.

Ma sai una cosa?!? NON SERVE A NULLA…SOLO UN ENORME SPRECO DI ENERGIE.

E’ proprio in questi momenti, che bisogna cercare di essere ancor più positivi, focalizzarsi su ciò che “va bene” e ripartire da questo.

Per carità, un piccolo sfogo non fa mai male…

Ma chi si lamenta sempre è destinato a fallire e a ritrovarsi da solo.

Purtroppo non c’è scampo, è così. Mie conoscenze ed esperienze personali me lo hanno insegnato duramente più di una volta in passato.

  1. ESPRIMI GRATITUDINE ALLE PERSONE

RINGRAZIA (e, se puoi, RICAMBIA) le persone che si comportano bene nei tuoi confronti, ringrazia anche per piccoli gesti e/o pensieri. Stesso discorso vale con i tuoi eventuali collaboratori di lavoro.

Non cadere nel facile e stupido errore di pensare che tutto ti è dovuto (soprattutto dagli amici più stretti).

Sii grato e positivo, non lamentarti, e il successo non tarderà ad arrivare.

Risultati immagini per gratitudine

RICAPITOLANDO LE 21 SUPER ABITUDINI

DEI MILIONARI.

#1- SVEGLIARSI PRESTO

#2- ESERCIZIO FISICO e DIETA

#3- LEGGERE

#4- APPRENDERE NUOVE ABILITA’

#5- FARE NETWORK

#6- MEDITARE

#7- MIGLIORARSI SEMPRE COME LEADER

#8- PORSI OBIETTIVI PRECISI con SCADENZE TEMPORALI

#9- ESSERE MOTIVATI

#10- PRIORIZZARE

#11- PIANIFICARE CON SCADENZE

#12- NO MULTITASKING

#13- RITAGLIARSI TEMPO PER STACCARE LA SPINA

#14- NON ACCUSARE GLI ALTRI-IL MONDO

#15- NO TV. NO VIDEOGAME. NO CAZZEGGIO SU FACEBOOK. (Se non per utilità)

#16- UNA COSA AL GIORNO FUORI DALLA COMFORT ZONE

#17- NON MOLLARE MAI

#18- GESTIRE BENE IL PROPRIO DENARO

#19- SGANCIARE IL TEMPO DAL DENARO con PIÙ FONTI DI REDDITO

#20- AVERE UN MENTORE

#21- ESPRIMERE GRATITUDINE

COME ACQUISIRE LE SUPER ABITUDINI

Ora che sai con certezza ciò che realmente funziona,

andiamo alla parte relativamente più difficile:  “Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare

Ed effettivamente è così.

Logicamente parlando, apparentemente la cosa sembra molto semplice:

acquisisci completamente le abitudini sopracitate, rendile parte integrante della tua vita, applicale ogni giorno di ogni mese di ogni anno, per anni e anni…Nel lungo periodo sarai INONDATO di successo e soddisfazioni personali.

GARANTITO.

MATEMATICO.

Del resto, il successo, qualunque esso sia, in qualunque settore, non è altro che fare ciò che gli altri non sono disposti a fare, ed essere disposti a farlo con costanza e persistenza. Facile no?!?

Facile il ca**o!!! 😀

Applicare le abitudini sopra descritte significa compiere un grande sforzo di volontà e molteplici SACRIFICI…

Significa rinunciare a serate in discoteca, aperitivi con gli amici, ore di relax, significa rinunciare a molte puntate della serie televisiva preferita, significa rinunciare a svariati weekend “liberi”, significa, ahimè, SOFFRIRE. SOFFRIRE TANTO.

Per quanto una cosa possa essere anche la tua passione più grande arriveranno sempre momenti in cui la odierai, dubiterai di te e vorrai mollare.

Insomma non è per niente il massimo e non è da tutti.

Per fortuna una strategia per ingoiare la pillola nel modo meno fastidioso ed efficace possibile esiste: deriva da diversi studi nel settore e te la riassumo nei prossimi 9 semplici e pratici punti per acquisire relativamente facilmente delle NUOVE ABITUDINI.

Eccole riassunte:

#1-SCEGLI UNA SOLA ABITUDINE

Magari quella che potrebbe aiutarti a migliorare l’area della tua vita in cui stai avendo maggiori problematiche.

Ma scegline sempre UNA ALLA VOLTA E FOCALIZZATI SOLO SU QUELLA.

#2– PORTALA AVANTI per 84 GIORNI

Le abitudini-sfida, per essere davvero dominate, devono avere una scadenza temporale.

Le teorie sono molteplici riguardo alla tempistica di acquisizione di una nuova abitudine. Chiaramente ci sono più variabili in ballo: periodo della vita, abitudine “più o meno” facile, predisposizioni individuali ecc.

Ma l’unico studio a riguardo dimostra come la media risultante dei partecipanti è stata di 84 giorni appunto.

Vai dunque sul sicuro…DAI TUTTO TE STESSO NEL SEGUIRE L’ABITUDINE SCELTA almeno per 84 giorni, e vedrai che in seguito non compirai più alcuno sforzo nel continuare ad eseguirla.

Come aiuto digitale puoi utilizzare Joe’s goal, una web app gratuita che ti permette di tener traccia di tutti i tuoi progressi e della tua costanza.

#3– DICHIARALA APERTAMENTE e SCEGLI UN BACCHETTATORE

Esponi ad amici e parenti la nuova abitudine che vuoi instaurare e scegline uno/una che avrà il compito di controllarti e “bacchettarti” se necessario quando non la seguirai.

O meglio ancora: crea UN GRUPPO MASTERMIND con obiettivi specifici in modo che saranno gli stessi componenti a bacchettarti.

#4– DEFINISCI UN COMPORTAMENTO PRECISO

Al posto che concentrarti su un comportamento astratto (Es. “Da domani sarò un super lettore”) concentrati su un atto pratico il più preciso possibile.

Es. “Da domani, prima di andare a dormire devo leggere almeno 30 minuti” con il bel libro già pronto sul tuo comodino a farti da reminder.

#5– COLLEGA LA NUOVA ABITUDINE AD UNA ESISTENTE

Se prima di andare a dormire, solitamente, controlli la posta elettronica…Associa a questo comportamento, tornando all’esempio precedente, al fatto che subito dopo devi leggere almeno 30 minuti.

Il nostro cervello funziona per quasi tutto ad “associazioni”, lo stesso vale per le abitudini.

#6– GRATIFICATI

Il cervello per imprimere nel subconscio un atteggiamento automatico ha bisogno di “capire” che “crea beneficio”.

Ha sempre bisogno dell’associazione ad una cosa piacevole.

Un po’ come il cane premiato col biscottino quando compie la giusta azione, cerca di festeggiare in piccolo ogni tua azione corretta per premiarti dello sforzo.

Hai letto 30 minuti? Spendine 5, per esempio, per guardarti un bel video ignorante su youtube.

Hai seguito alla perfezione la dieta e ti sei allenato correttamente durante tutta la settimana? Il sabato o la domenica una pizza potresti concedertela. 😉

#7– ELIMINA GLI OSTACOLI, FACILITA L’AZIONE

Vuoi iniziare ad andare in palestra la mattina? Prepara il borsone la sera prima.

Vuoi smettere di fumare? Smetti di comprare le sigarette e di frequentare ambienti in cui è facile riprendere.

Vuoi evitare di mangiar dolci? EVITA DI COMPRARLI.

Vuoi iniziare a leggere prima di andare a dormire? Piazza il tuo libro bello e in mostra sul tuo comodino.

Vuoi chiamare una persona importante ogni sera per mantenere dei buoni rapporti nonostante la distanza? Imposta una sveglia ogni sera per ricordartelo.

È tanto semplice quanto banale: elimina tutti gli ostacoli possibili che potrebbero farti deviare dalla giusta azione.

Fai tutte quelle cose semplicissime e prive di sforzo che potrebbero facilitartela.

Affronta la nuova abitudine DALLA RADICE.

#8– EVITA COME LA PESTE IL “CHISSENEFREGA

Un giorno, o per un periodo, non riesci a compiere la giusta azione? Ok, ci può stare…Però “rimettiti sotto” SUBITO e dal giorno seguente!

Non incorrere nell’allettante quanto subdola tentazione dell’ “ormai ho sgarrato…CHISSENEFREGA”!

La giornata NO ci può stare.

L’errore più grave è quello di pensare che un processo di miglioramento sia perfettamente lineare.

Qualunque miglioramento è sempre dato da un processo “sporco” e con alti e bassi.

Nessuno è perfetto, non commettere lo stupido errore di pensare di poter o voler esserlo sempre.

#9– AGISCI

Non esisterà mai “il momento giusto”, non ti sentirai mai “COMPLETAMENTE PRONTO”.

Non il mese prossimo, non lunedì, non domani…INIZIA ORA!

***

Siamo giunti alla fine.

Se sei arrivato fin qui,

grazie per aver scelto di dedicarmi tutto questo tempo.

Spero che le informazioni appena letto possano rappresentare per te lo stimolo a compiere il primo vero e concreto passo nella realizzazione dei tuoi sogni e nella vita che hai sempre desiderato.

Se hai già intrapreso un percorso di crescita, spero allora che abbiano soddisfatto le tue aspettative e che possano essere ulteriore fonte di informazioni e ispirazione.

Puoi dirmi che ne pensi, farmi qualunque domanda, rendermi partecipe dei tuoi risultati o progetti all’indirizzo email [email protected] .

Sarò felice di risponderti il più presto possibile (1-2 giorni)…

“AL TEMPO D’ OGGI CHI NON CONDIVIDE E INTERAGISCE VIAGGIA DA SOLO, E CHI VIAGGIA DA SOLO E’ DESTINATO A PERDERSI!”

GRAZIE PER L’ ATTENZIONE.

MIRANDO BRUNI

foto mirando

CONDIVIDI ;-)